GEC (1982, Cuneo) lives and works in Turin. In 2007 he graduates in Environment and Land Architecture at the Politecnico of Turin. His work is mainly based on the use of the web to involve the public in first person; without the public each  artwork could not exist. The invitations for an active participation addressed to the viewer are born on the social networks and investigate issues such as work, advertising, conscious consumption, class struggles, game; their success depends exclusively on the audience response and the level of interest that each project is able to create on the web.The result are artworks often carried out in the urban space without authorization, images or environmental installations which are ironic and dramatic, capable of involving a transversal public through a synthetic and direct language.
Gec has participated to important exhibitions in Italy and abroad. His recent exhibitions include Schermi delle mie brame, Triennale di Milano, Milan (2014); Cala la notte, Biblioteca Civica Museo Mart, Rovereto (2013); Epidemic happiness, Biennale di Architettura di Venezia, Venice (2012).

GEC (1982, Cuneo) vive e lavora a Torino. Nel 2007 si laurea in Architettura per Ambiente e paesaggio presso il Politecnico di Torino.  Il suo lavoro si fonda principalmente  sull’utilizzo del web al fine di coinvolgere il pubblico in prima persona, senza il quale ogni sua opera non potrebbe esistere. Gli inviti alla partecipazione attiva rivolti allo spettatore nascono sui social network e indagano temi quali il lavoro, la comunicazione pubblicitaria, il consumo consapevole, le lotte di classe, il gioco; la loro riuscita dipende esclusivamente dalla risposta del pubblico e dal grado di interesse che ciascun progetto riesce a smuovere in rete. Il risultato sono opere spesso realizzate nello spazio urbano senza alcuna autorizzazione, immagini o installazioni ambientali ironiche e drammatiche, in grado di coinvolgere un pubblico trasversale tramite un linguaggio sintetico ed immediato.
Gec ha partecipato ad importanti mostre in Italia e all’estero. Le sue recenti mostre includono Schermi delle mie brame, Triennale di Milano, Milano (2014); Cala la notte, Biblioteca Civica Museo Mart, Rovereto (2013); Epidemic happiness, Biennale di Architettura di Venezia, Venezia (2012).

 

Exhibitions:

2017:    “Se telefonando” a cura di Irene Finiguerra e Simona Gavioli – Casa del Mantegna – Mantova / “Amichevole” Gec e Br1 – Cavallerizza Reale – Torino / “Setup artfair” – galleria BiBox  – Autostazione – Bologna

2016:    “Nesxt – AAVV” a cura di Walter Ruffato e Irene Finiguerra – Torino /  “Le faremo sapere-Anteprima” – Secret show – Torino / “Punctum” a cura di Viola Invernizzi – Teatro Regio – Torino / “Schermi delle mie brame” a cura di Francesco Poli e Ivana Mulatero – Festival della tv e dei nuovi media – Dogliani / “Setup artfair” – galleria BiBox  – Autostazione – Bologna

2015:   “Punctum” a cura di Viola Invernizzi – Promemoria – Torino / “Mappa dell’arte nuova” collezione Luciano Benetton – a cura di Luca Beatrice – Fondazione Cini – Venezia / “Praestigium Italia” collezione Luciano Benetton – a cura di Luca Beatrice – Fondazione Sandretto Re Rebaudengo – Torino / “Setup artfair” – galleria BiBox  – Autostazione – Bologna

2014:   “Artissima art fair” – Musei in mostra- Artegiovane – Torino / “Studi aperti” – a cura di associazione Asilo Bianco – Ameno (Novara) / “Street view” – a cura di Daniele Alonge – Art Vilnius Fair – Vilnius (LItuania) / “Street view” – a cura di Daniele Alonge – Art Factory Fair – Catania / “Schermi delle mie brame” – a cura di Francesco Poli e Ivana Mulatero – Fondazione 107 – Torino / “Freezone 15 – Flash Trash” – Biennale Piemonte – Chieri / “Schermi delle mie brame” – a cura di Francesco Poli e Ivana Mulatero – Triennale di Milano – Milano / “Soloshow” Gec+Br1 – galleria BiBox – Biella

2013:   “Setup artfair” – galleria BiBox – Autostazione – Bologna / “ArTE” – Ex palazzo Enel – Galleria BiBox – Biella  / “Affiche!-Manifesto!” – galleria Moitre – Torino / “Esercizi di scrittura” a cura di Irene Finiguerra – galleria BiBox – Biella / “Qui e ora” – a cura di Alessio Moitre e Viola Invernizzi – Ex fabbrica Leone – Torino / “The Others art fair” – Ex carcere Le nuove – Torino / “Public arena” a cura di Roberta Pagani – Barriera – Torino / “Art jungle” – Reggia di Venaria Reale – Torino / “Cala la notte” – Biblioteca Civica – Museo Mart – Rovereto / “Setup artfair” – unTubo a cura di Gaia Pasi – Autostazione – Bologna

2012:   “Cala la notte” a cura di Gaia Pasi  – Palazzo Chigi Zondadari + Fondazione Pastificio Cerere – Siena / “Across rewriting” – Torino / “Artaq Paris” – Spazio Pierre Cardin – Parigi (Fr) / “Public/Papers” – The Others art fair – Ex carcere Le nuove – Torino / Biennale di Venezia “Epidemic happiness” – a cura di Farm Cultural Park – Serra dei giardini – Venezia / “Freezone 14 – Flash Trash” – Biennale Piemonte – Chieri / “Radio Raee” –  a cura di Roberta Pagani e Corinna Carbone – Asti / “Studi Aperti – Chavez, di tanti uno solo” – Museo Asilo Bianco – Ameno (NO).

2011:   “KM011” a cura di Luca Beatrice – Museo Scienze naturali – Torino / “In/out” – Galleria Caseaperte – Bologna / “Ceres4art” a cura di Luca Beatrice – Lanificio factory – Roma / “Ceres4art” a cura di Luca Beatrice – Villa delle Rose (Mambo) – Bologna / “Fart” – Sicily Foundation – Farm Cultural park – Favara (AG) / “Wtc | Sub Urb Art StreetArt Festival” – Torino /”Sansovino street 243/25g” a cura di Edoardo Di Mauro – Spazio Sansovino – Torino / “Ceres4art” a cura di Luca Beatrice – Museo Pecci – Prato / “Il paese dei nidi” – Castello di Racconigi (TO) / “The Others art fair” – Ex carcere Le nuove – Torino / “Across rewriting” – Torino / “Be smart buy art” – Galleria S.Giorgio – Bologna / “Under attack” a cura di Farm Cultural Park – Palazzo Steri – Palermo.

2010:   “Strada facendo” – Ass. Artegiovane – Barriera – Torino / “Lumen-arte contemporanea in controluce” – Santa Sofia – Salerno / “Tempi precari” a cura di Elisa Lenhard – Palazzo del lavoro, Regione Piemonte, Comune di Torino – Torino / “Fin qui tutto bene” – Solo show – Avventura urbana -Torino / “ToninOver010” a cura di Elisa Lenhard  – San Pietro in Vincoli – Torino / “Across rewriting” – Amantes – Torino.

2009:   “Vinil factory”- Mondopop art gallery – Roma / “Madrid poster festival” – Madrid (Spain) / “BN post it up!” – Benevento / “Stick me hard” – Musma gallery – Bruxelles (Belgio) / “Underground artist” – Teatro degli archi – Roma / “Sansalvariety” – Torino / “Ortika ’09” – Benevento / “Box shock” – galleria Anzitempo – Milano / “Senza titolo” – Paratissima 5.2 – Torino / “Across rewriting” – Torino / “Brutti e cattivi” – Palazzo della Provincia – Cuneo.

2008:   “Poster power” – Salerno / Artegenova Art Fair – Fiera di Genova – Genova / “Fuori i talenti” – Korova milk art gallery – Saluzzo / “10° biennale d’arte Citta’ di Aversa” – Caserta / “Sinonimi & contrari” – gruppo Biancoshock – Milano / “Vinilificio creativo” – Villa Capriglio – Torino / “Le vide/le plein” – Bi loft – Torino / “Ar(t)cevia international art festival” – Arcevia – Ancona / “Tratti.. da una storia vera” – show room Wipe-out – Torino / “Follia.. come esserci senza esserci” – Pisa / “Surpop” – ex zoo – Torino / “Paratissima 5” – Torino / “International Torino poster festival” – Hiroshima Mon Amour – Torino / Premio nazionale Citta di Alba – Alba / “Across rewriting” – Torino.

2007:   “S.p.a.” – “obiettivo pop” – Pisa / “Ecce homo” – Bari / “Body-il corpo umano nell’arte contemporanea” – Firenze / “Ventiperventi” – Napoli / “Ortika street art session” – Benevento / “Santa barbara free art project” – Cagliari / “ContaminAZIONI” – Casa di Tolleranza – Milano / “Clone-art” – Korova milk art gallery – Saluzzo / “Across rewriting” – Amantes – Torino / “Novalis +” – Korova milk art gallery – Saluzzo / “Santa barbara free art project” – Napoli.

2006:   “Gruppo artistico Novalis” – Roquebrune Cap Martain (Francia) / “Collettivo mia cura” – Bra / “Lele vs Gec” sfida all’ultimo tratto – Cuneo / “Gec & Lele in mostra” – Saluzzo.

2005:   “Gruppo artistico Novalis” – Oulx (Francia).